Attenzione GIJOEITALIA.COM utilizza i cookie. Utilizziamo i cookie per migliorare la vostra esperienza di navigazione. Continuando a navigare nel sito si accetta la nostra politica cookie.

A Real American Hero
Domenica, 30 Settembre 2012 17:24

G.I. Joe - A Real American Hero - 004 - Operation: Wingfield!

Written by
Rate this item
(0 votes)

G.I. Joe - A Real American Hero - 004

Operation: Wingfield!

Scritto da Larry Hama

Disegni di Herb Trimpe, Jack Abel e Jon D'Agostino

Trad. Italiana “Operazione: Wingfield!”

 

Riassunto: Nella sala briefing del Pit i G.I. Joe stanno guardando un filmato sull'addestramento del gruppo paramilitare Strike First e sui duri metodi praticati dal suo leader il Comandante Vance Wingfield. Al termine del filmato Hawk informa i G.I. Joe che il Generale Flagg e il Pentagono ritengono che il gruppo paramilitare sia segretamente foraggiato dai Cobra, e quindi ai Joe è richiesto di investigare su Strike First e sui suoi legami con i Cobra. Hawk decide che per la missione verrà impiegata una squadra formata da tre elementi. La squadra di infiltrazione sarà composto dallo stesso Hawk e da Grunt che avranno il compito di entrare nel gruppo come nuove reclute, mentre la copertura sarà garantita da Snake-Eyes che terrà il campo sotto sorveglianza dalla vicina foresta.

 

Appena arrivati al campo di Strike First Hawk e Grunt si accorgono che alcune delle reclute hanno portato le loro famiglie con loro, e che questa pratica è incoraggiata dallo stesso Wingfield. Il giorno successivo inizia l'addestramento che si dimostra molto duro per le altre reclute ma non per i due G.I. Joe che nonostante cerchino di contenersi non riescono a nascondere che il loro stato di forma è molto migliore degli altri. Alla fine della giornata mentre il resto delle reclute si addormenta esausto Hawk e Grunt si dirigono nell'armeria cercando di scoprire cosa nasconde Strike First, nello stesso tempo anche Snake-Eyes approfittando delle notte si infiltra nel capo alla ricerca di informazioni. Dopo aver superato facilmente le guardie Snake-Eyes raggiunge il Quartier generale del gruppo paramilitare dove si tiene una riunione degli ufficiali. All'interno dell'edificio Wingfield sta dicendo ai suoi ufficiali, tra cui c'è anche sua moglie, che è arrivato il tempo di passare all'offensiva e rivela che i tecnici Cobra che hanno istallato il sistema di allarme silenzioso nell'armeria gli hanno anche dato due testate nucleari. Una delle bombe verrà lanciata da un bombardiere B-29 su Vladivostok, l'attacco porterà a una reazione da parte dell'URSS contro gli Stati Uniti e quando le due superpotenze si saranno annientate a vicenda Strike First emergerà per governare il mondo. La seconda testa sarà nascosta nel campo di Strike First nel Montana, in caso l'attacco su Vladivostok fallisca Wingfield sa che USA e URSS andranno a cercarlo, allora lui farà detonare il secondo ordigno così gli Stati uniti penseranno a una rappresaglia sovietica e il risultato sarà lo stesso: una guerra termonucleare. Intanto Hawk e Grunt scoprono che l'armeria e piena di carri armati, ma nell'entrare nel edificio attivano l'allarme. Presto Hawk e Grunt si trovano circondati dai membri di Strike First e nonostante una feroce resistenza vengono sopraffatti dal numero dei loro avversari e catturati. Nel frattempo, Snake-Eyes approfittando della confusione irrompe nel capannone delle comunicazioni dove invia un messaggio a Breaker alla base dei G.I. Joe. All'alba, Grunt e Hawk vengono portati nel bosco per essere uccisi, ma Snake-Eyes riesce a salvarli all'ultimo minuto.

Snake-Eyes passa le proprie note a Hawk e Grunt e li informa del piano di Wingfield, proprio nel momento in cui il B-29 con la prima bomba decolla dalla base di Strike First. I G.I. Joe decidono di dividersi, mentre Hawk si dirigerà verso il campo di aviazione per cercare di intercettare il bombardiere con uno dei jet da combattimento, Snake-Eyes e Grunt andranno all'armeria per tenere sotto controllo Wingfield e il suo gruppo. Giunti all'armeria Grunt e Snake-Eyes si rendono conto che li stanno aspettando. Grunt attira il fuoco su di se, permettendo a Snake-Eyes di avvicinarsi all'edificio. Snake-Eyes scopre che Wingfield e pronto ad armare le donne e i bambini dei suoi uomini per combattere. Nel frattempo Hawk riesce a rubare un caccia dall'aeroporto di Strike First e dopo una breve battaglia aerea abbatte il bombardiere B-29. Presto Wingfield si rende conto che il bombardiere è perduto allora avvia il conto alla rovescia per la seconda bomba. Una delle donne nell'armeria si rende finalmente conto della pazzia del loro leader e decide di scappare con il suo bambino. Wingfield punta la pistola verso la donna e chiede a sua moglie di guardargli le spalle, non può permettere che ci siano diserzione nella loro ora più grande, dice alla donna di fermarsi perchè tanto fra dieci minuti "tutto si risolverà". Anche la moglie di Wingfield è ormai consapevole della pazzia del marito e gli spara alla schiena. Mentre nel gruppo di Wingfield si consuma la tragedia arrivano gli elicotteri con i rinforzi dei G.I. Joe guidati da Stalker che fanno irruzione nell'edificio. la moglie di Wingfield informa Stalker e Hawk, che nel frattempo si è riunito ai suoi compagni, che il marito ha attivato il secondo ordigno. Hawk chiama Zap per disarmare la bomba. Zap, con l'aiuto di Grunt e Snake-Eyes disarma la bomba mettendo fine alla minaccia del gruppo di Wingfield. 

 

Commento: Questo numero si occupa del fenomeno dei gruppi paramilitari negli Stati Uniti. Questi gruppi, che sono andati crescendo negli anni, sono spesso sotto il controllo di capi carismatici che vedono la società civile come un nemico da cui proteggersi, per questo decidono di isolarsi dal resto del mondo. Questo isolamento accresce il potere del leader sul gruppo e di conseguenza la dipendenza del gruppo dal leader. Ancora una volta Larry Hama fa scontrare i G.I. Joe con la realtà della politica e della sicurezza americana. Dal canto loro i G.I. Joe, che sono militari di professione, non sembrano molto impressionati dal gruppo di Wingfield, infatti si riferiscono ai membri del gruppo paramilitare chiamandoli “Boy Scout troppo cresciuti” e sottolineano come questi si dimostrino goffi durante l'addestramento.

Anche in questa storia non sono i Cobra i principali antagonisti dei G.I. Joe, infatti i Cobra sono menzionati solo come sponsor del gruppo Strike First. Per spiegare l'interessamento dei Cobra in un piccolo gruppo come quello di Wingfield, basterebbe pensare al vantaggio che una eventuale guerra tra URSS (siamo negli anni 80) e USA porterebbe al gruppo terroristico, visto che i Cobra si considerano nemici di entrambe le superpotenze, anche se forse la guerra termonucleare va oltre i piani del Comandante Cobra. Il tema della rivalità dei Cobra con le due superpotenze verrà riaffrontato spesso sia nella serie a fumetti che nei cartoni animati, segno che i Cobra pensano che gli ostacoli maggiori ai loro sogni di conquista sono rappresentati proprio dalle forze militari di USA e URSS.

Come i soldati Cobra mostrati in questi primi numeri della serie "A Real American Hero" anche i seguaci di Wingfield sono dei fanatici, quando Hawk abbatte il B-29, il pilota Carruthers preferisce morire piuttosto che eiettarsi.

Ci viene mostrato anche un aspetto importante della personalità di Hawk, nel combattimento aereo con il bombardiere cerca di danneggiarlo ma non di distruggerlo. Questo ci mostra come a Hawk non piace uccidere e cerca di fare il possibile per evitarlo. 

Altro aspetto interessante di questo numero e che questo è uno dei due albi dove possiamo leggere direttamente le parole di Snake-Eyes. Durante la serie il pensiero di Snake-Eyes ci viene sempre raccontato da qualcuno che interpreta il suo volere o i sui gesti invece qui possiamo leggere direttamente cosa pensa Snake-Eyes nel rapporto che compila durante la sua attività di ricognizione. L'unico altro albo dove potremo leggere ancora le parole di Snake-Eyes è il numero 155 “Una lettera da Snake-Eyes”.

Read 1269 times Last modified on Mercoledì, 11 Settembre 2013 11:53